Soluzioni per il territorio
Geologia - Ambiente - Sistemi Informativi
 

 

 

 Analisi del Lago (1 parte)

 

Analisi del Lago (2 parte)

 

Il complesso sistema del lago di Telese Terme, rappresenta un "motore ambientale" molto delicato le cui osservazioni e discussioni non possono derivare da interessi particolari e/o specifici, bensi da un'attenta, vigile e razionale lettura generale dell'intero sviluppo lacuale, compresi i suoi immissari sotterranei.

E' ovvio che le peculiarità di questo o quell'altro comune, subiscono direttamente le condizioni generali del Lago in rapporto ai tratti di monte e di valle.

Se una persona anche non esperta, guarda le condizioni del nostro Lago, se pensa ai problemi e talora agli incidenti cui esso è connesso e allo stato nel quale si trova, gli viene certamente da pensare che fino ad ora forse questo specchio d'acqua non è stato "tutelato" nel migliore dei modi.

Molto spesso sono stati seguiti criteri che sembrano più attenti alle necessità di utilizzare lo spazio per altre funzioni, come per esempio per insediamenti urbani o alle necessità di sfruttare oltre ogni limite le loro risorse, come l'acqua o i pesci.

Le ragioni di tutto questo possono essere molte e discutibili, a volte inconfessabili, ma una si può dire con certezza: è la sua non adeguata conoscenza; quando non esistessero altre ragioni, quest'ultima è sufficiente a rendere molto problematica la "gestione dei corsi d'acqua".

Il Lago è un sistema naturale molto complesso.

Tale sistema è costituto da numerose componenti: il clima, il bacino idrografico e idrogeologico, il reticolo idrografico, l'alveo, le portate liquide, il trasporto solido ecc.; la loro conoscenza pone problemi metodologici e strumentali non ancora tutti risolti.

Lo studio di un lago è fra i più impegnativi e difficili, per la natura dei fenomeni che vi si svolgono e per la variabilità ed episodicità degli stessi fenomeni.

L'approccio allo studio deve essere multidisciplinare e intersettoriale, come in tutti i problemi che riguardano l'ambiente.

La corretta gestione di un corso d'acqua necessita di un'analisi spesso settoriale, anche se, in verità, si finisce con il privilegiare il solo aspetto urbanistico-insediativo; osservando le carte grafiche delle zonizzazioni dei Piani Regolatori Generali Comunali ci si rende conto che ogni comune agisce, di fatto, indipendentemente dalla restante parte del territorio, come soggetto autoportante, che nulla avrebbe a condividere con altre amministrazioni.

Orbene, qui sta il punto, il territorio lacuale, in special modo la fascia di terreno confinante con la sponda, rappresenta il vero problema del futuro.

Questa parte d'ambiente, cosi disponibile ed allo stesso tempo protagonista d'alterazioni naturali, non ha mai avuto adeguata considerazione in ambito giuridico e troppe volte sottovalutata nell'organizzazione della gestione degli ambiti naturali e di difesa del suolo.

Tratteremo in questa "Nota", il problema, ormai evidente, del degrado e del possibile rimedio del Lago di Telese Terme.

Infatti, è questa un'area molto esposta ad attacchi antropici esterni; solo con una nuova e più adeguata valutazione delle risorse ambientali, economiche, agricole ed urbanistico-insediative potrà impedirsi il dannoso inquinamento da un lato, e il forte degrado dall'altro.

Tuttavia, a dieci anni ormai dal vecchio progetto finanziato, tali aspetti non sono stati ancora affrontati, lasciando inalterate le caratteristiche negative, aggravando fortemente il precario equilibrio ambientale.

Rimane, oggi, la sensibilizzazione delle comunità locali, di chi abita e conosce i problemi "veri" del luogo. Queste comunità se maggiormente coordinate tra loro, con il contributo dell'Ente Provincia e di tutte le Autorità competenti, possono risolvere i problemi di una corretta gestione dell'area lacuale e di una difesa efficace contro gli squilibri in atto.

 

 Divisione Ambiente

 

 Chi Siamo

 

 Divisione Territorio